REPERTORIO MUSICALE

A differenza delle tradizioni campanarie di altre regioni italiane, dove prevale il modo di suonare le campane in movimento, la tradizione campanaria ligure privilegia l’esecuzione di segnali e melodie a campane ferme, o “a carillon”. In dialetto battaggiàte o suonate.

REPERTORIO PER CAMPANE FERME

Segnali

Rintocchi dell’agonia, della S.Messa, di pericolo, etc.

Brani per campane

Di carattere allegro, tramandati, da sempre, da ogni generazione di campanari

Inni religiosi

Ovviamente rielaborati ed adattati all’estensione del concerto su cui sono eseguiti.

Rielaborazione di brani del repertorio canzonettistico e patriottico

Esecuzioni di classici conosciuti

Rielaborazione di brani del repertorio colto

Raramente eseguiti


Altro spazio importante è riservato alle tecniche che prevedono l’uso di una o due campane in movimento contemporaneamente al suono delle altre ferme.

 

 

REPERTORIO CAMPANA IN MOVIMENTO + ACCOMPAGNAMENTO

Suonata con campana a concerto/ in piedi

Detta anche:

Suonata a Ducale

Suonare all’ingrànde

Suonare a dùggiu

Modo di suonare caratteristico della Liguria che si usa principalmente per le occasioni solenni. Una campana a bicchiere è accompagnata dal suono delle altre ferme.

La campana a bicchiere non è necessariamente il campanone (a seconda delle usanze la II, la III etc. )

Sonata “alla romana”

Come sopra con le due maggiori a bicchiere

(usata in alcuni luoghi, solitamente per la Festa Patronale)

Campana a distesa + accompagnamento delle altre suonate da ferme

Usato come segnale per Feste minori, Messe festive, messe non solenni, messe feriali.

Bomboni o Bumbuìn (dialetto)

Tecnica mista per le feste patronali usata solo a Genova e in alcune zone limitrofe:
la seconda campana è a concerto accompagnata dalle altre ferme. Ad un certo punto, mentre la seconda è lasciata a distesa per un numero variabile di rintocchi, la maggiore viene suonata tirando una corda legata al battaglio e producendo una serie di rintocchi veloci e quasi ininterrotti.

Questo schema si ripete più volte e subisce variazioni sostanziali a seconda delle usanze locali.



L’uso delle sole campane a distesa o a bicchiere senza accompagnamento musicale delle altre suonate da ferme (tipico, ad esempio, della tradizione lombarda), è da associarsi, prevalentemente, per richiami e funzioni funebri. Fanno eccezione alcune zone del Genovesato (Genova città compresa) e alcune zone del Levante ligure orientale della diocesi di Spezia-Sarzana-Brugnato.

 

 

REPERTORIO PER SOLE CAMPANE IN MOVIMENTO 

Una campana a distesa

Ave Maria (mattino, mezzogiorno, sera)

Messa Feriale

Messa festiva (non la principale)

Due o più campane a distesa

Segnale funebre

Messa durante novena dei Morti (dal 24/10)

Scale con campane a bicchiere

(simili al sistema lombardo)
Oppure

scale a tastiera con la o le maggiori a bicchiere

Segnale funebre

Tutte le campane a distesa ("a gloria")

Solo nel Genovesato ed in alcune zone dell’estremo levante o ponente ligure come segno di solennità. (Spesso improriamente usato per messe festive etc.)